lunedì 17 aprile 2017

GP Bahrain 2017: cinque risposte (più due) da Sakhir

La rimonta è dunque servita. Se sarà sufficiente per permettere a Vettel di vincere il quinto titolo mondiale; alla Ferrari di tornare a fregiarsi del titolo piloti giusto dieci anni dopo l'ultimo del "pacato" Raikkonen; e infine anche a evitare la separazione tra Seb e la casa di Maranello a fine stagione... non è dato a sapersi. Ma gli indizi che portano a credere a una lotta sino alla fine ci sono tutti. Un Vettel totalmente a suo agio con la sua monoposto ci riporta ai tempi del dominio Seb-Red Bull, e questo vuol dire un killer in giro per circuiti affamato e determinato alla ricerca della vittoria.
Passando a tutt'altro argomento, sta diventando grottesca la situazione di Fernando Alonso: vedere una rossa davanti a tutti costantemente ha avuto l'effetto deleterio di fargli prendere una decisione - quella di partecipare alla 500 Miglia di Indianapolis - che definire "sconcertante" è decisamente gentile. Quaranta giorni al giorno della gara; tre GP di mezzo e pochissimo tempo per prepararsi. Auguro tutte le fortune a Fernando, ma non solo sportive, perché Indianapolis è crudele e terribilmente esigente con chi non riesce ad adattarsi alle sue singolari leggi. Una cosa è certa lamentarsi via radio per tre anni non ha ottenuto nessun effetto positivo sulla competitività della McLaren-Honda.
Adesso però passiamo al vero motivo di questo post e cioè le risposte alle cinque domande poste per la gara nel deserto del Bahrain:

1) Sarà la volta che Raikkonen finirà davanti a Vettel in gara? Per coerenza di pensiero affondo con Kimi, ma onestamente dispero, comunque sempre FORZA KIMI!!!. Si va beh, qualcosa di meglio si è visto, ma non abbastanza.
2) Chi meglio globalmente in gara tra Ferrari e Red Bull? Punto sulla Ferrari, ovviamente. Ma è stato abbastanza qui...
3) Avremo finalmente Lance Stroll al traguardo? Domanda da gratta e vinci, dico SI, confidando in una ramanzina interna in casa Williams. Il povero Lance centra poco ancora una volta, e l'entrata ai suoi danni da parte di Sainz jr è da definire demenziale...
4) Chi meglio a fine gara tra il rientrante Werhlein ed Ericsson? Dico Werhlein, sono curioso di vedere come andrà il suo rientro. Con una Sauber capace di lottare praticamente solo con la McLaren Honda il buon Pascal è comunque arrivato a ridosso della zona punti.
5) E chi meglio tra Massa e Stroll? Dico Massa, il brasiliano è sempre andato forte nel deserto. E anche stavolta Felipe si è distinto con un fine settimana sempre alle spalle dei primi.

5+1) Tre nomi per il podio? Hamilton, Vettel, Raikkonen. E mi spingo oltre, per me doppietta rossa. Nahh... anche se per un paio di secondi Kimi non arrivata su Bottas.
5+2) Un nome per la pole position? Vettel. Stavolta l'azzecca lui... Niente anche qui.  Mercedes ancora avanti in qualifica.


Niente di che direi, la variabile Raikkonen mi ha fregato, ma non mollerò.
Vediamo adesso il prode Alessio il quale si cimenta nella singolar tenzone e...


Blogger Alessio Angelico ha detto...
1) Raikkonen, sempre FORZA KIMI.
2) Ferrari
3) No
4) Ericsson
5) Massa
5+1) Hamilton, Raikkonen, Vettel
5+2) Vettel

Direi anche lui in preda al delirium raikkoniano. Ma son malattie benigne che magari prima o poi daranno ancora soddisfazioni.
Ci si vede. Ciao.
Share this post
 
Posts RSS Comments RSS Back to top
© 2011 Yet Another F1 Blog ∙ Designed by BlogThietKe | Distributed by Rocking Templates
Released under Creative Commons 3.0 CC BY-NC 3.0